La casa condivisa di Roberta

home 4 creativity cosenza

Se dovessi descrivere con un sentimento la mia terra, direi che la Calabria è meraviglia. La meraviglia si nasconde dietro a ogni cosa e sta a noi scovarla. La Calabria è esattamente così: piena di fatti e persone da scoprire e quando li scopri impazzisci di gioia, un sentimento nuovo ti pervade e non vorresti mai più andar via. Ma infatti, rimaneteci!

Rimaneteci però come ha fatto Roberta Caruso, mamma di Home 4 Creativity, una casa condivisa, aperta, senza mura e senza soffitto, in cui si incontrano viaggiatori lenti e nomadi digitali, ma senza darsi appuntamento. Ci si incontra e basta. Rimaneteci come hanno fatto Lanificio Leo e Rubbettino Editore, eredi di un saper fare storico e portavoce di un fare nuovo.

Dove sta la casa condivisa? Che si fa in H4C? Ma soprattutto, perché questa casina gialla immersa nella collina della provincia cosentina potrebbe e dovrebbe diventare anche la vostra dimora ispirata, almeno per un giorno?

Questa è una nuova storia di resistenza felice, gentile e piena di poesia, a Sud 🙂

La mia lunga – gioigloriosa – vita da freelance

vita da freelance a sud

Non serve un terapeuta né un consulente del lavoro per capire che il tuo posto nel mondo – lavorativo – non è dietro a una scrivania. C’è chi nasce per l’armadio bianco e nero, c’è chi invece mangia Nutella con il cucchiaio mentre fa riunione con il cliente via Skype. Io appartengo alla categoria numero 2, perché la vita da freelance è bella e lavorare non mi è mai sembrato così piacevole.

Combattere l’ansia da trasloco ambientalista

flying-houses-series-by-french-photographer-laurent-chehere-roulotte

Di quanto un trasloco da Milano alla Calabria possa essere terapeutico, giovare all’ambiente e pure agli altri. Guida utile – speriamo – e semiseria – di sicuro semi ma meno seria – al trasloco intelligente, sostenibile e se possibile pure a poco a prezzo. Che tanto son soltanto 35 scatoloni da spostare e la bici la puoi anche pedalare fin laggiù, suvvia!

Cervelli di ritorno a Sud

tramonto-estivo-sila-calabria

Siamo ufficialmente cervelli di ritorno, a Sud. Un’impresa che ha avuto dell’incredibile e una botta di culo in cui ancora stentiamo a credere anche noi ma la verità è che sì, gira gira, scava scava, anche in Calabria c’è chi cerca fortissimamente ingegneri e marketingcomunicatori. Evviva! Evviva la Calabria che resiste! Evviva la Calabria che sogna! Evviva!