storie calabria

Esiste una Calabria fatta di storie positive, di giovani pieni di speranza e voglia di fare, mani che lavorano, occhi che sognano. Durante le ferie dell’estate 2015 ho conosciuto Chiara Condò, la libraia di Tropea, ed Elle, la giovanissima e appassionata direttrice di un centro di accoglienza per migranti nel vibonese.

Dopo aver parlato con ciascuna di loro per non più di mezz’ora, ho capito che amo la mia terra di un amore sempre più grande e da ciò deriva il fervore con cui la difendo di fronte ai pregiudizi e agli stereotipi.

La mia arte è la scrittura. VirginiaMcFriend è un luogo in cui storie tragicomiche assolutamente personali sanno lasciare spazio a questioni più grandi e importanti, come questa: c’è una Calabria che merita di essere raccontata perché viva, perché esempio di piccole virtù.

STORIE DI CALABRIA E DI RESISTENZA GENTILE

C’è una Calabria in cui vivono i miei coetanei che sono rimasti, che hanno trovato il coraggio e l’idea giusta per resistere. A loro va tutta la mia stima, a loro è dedicato questo progetto narrativo, La Calabria che rEsiste.

Per segnalare o raccontare una storia, scrivi a VirginiaMcFriend (scrivi@virginiamcfriend.it) oppure compila il modulo.


Abbiamo già raccontato la storia di:

La libreria di Chiara
I ragazzi di Elle
I batteristi di Massimo Russo
La Guarimba di Giulio e Sara
La casa condivisa di Roberta