massimo-russo-scuola-musica-vibo

La Calabria che rEsiste – i batteristi di Massimo Russo

Massimo Russo lo ricordo dai tempi del liceo, eppure non ci conosciamo per davvero. Ci conosciamo come tutti quelli che hanno frequentato le scuole superiori a Vibo Valentia negli anni Novanta e che all’uscita da scuola andavano a finire “sotto” l’Istituto d’arte, o “sotto” le Palme. L’Istituto d’arte e le Palme non sono soltanto due luoghi di incontro storici per gli studenti vibonesi. Sono anche il simbolo delle due anime di quella città, la Vibo dei musicisti, degli artisti, dei capelli rasta e delle sigarette fumate di nascosto. E la Vibo dei figli di papà col motorino a 16 anni, delle ragazze bellissime con la pelle di pesca e i capelli di grano e dei ragazzi bruttissimi col Belfast appiccicato addosso, anche durante l’intervallo in corridoio. Passano gli anni e quei luoghi sono sempre lì. Ogni volta che mi trovo nei dintorni, mi assale la nostalgia. Vorrei fermarmi a scambiare 4 chiacchiere coi ragazzi che li frequentano oggi. Una parte di noi, della mia generazione, è ancora là “sotto”.

A Vibo ci conoscevamo tutti almeno di vista, e Massimo Russo me lo ricordo così come l’ho visto qualche giorno fa, seduto dietro una batteria insieme a un altro emozionante musicista vibonese, il pianista Enzo Mirabello.

Questa volta però la batteria stava su un palchetto, in una stanza gremita di gente entusiasta, di ragazzi appassionati, di mamme coi lucciconi agli occhi, talmente tanta è stata l’emozione di veder nascere una cosa bella come quella che Massimo Russo ha creato a Vibo Valentia: la Wizdom Drumshed School Italy, un’Accademia per batteristi! Non una scuola di musica qualsiasi, ma un luogo di incontro nuovo, dove ci trovi decine di ragazzi e bambini che stanno tutti lì, con le bacchette in mano, pronti ad abbracciarla, la batteria. Mio fratello, il figlio unico, è uno di quei prodi musicisti lì, che ha la passione negli occhi e la magia nelle braccia sin dall’età di 2 anni. DUE anni.

scuola di musica vibo valentia massimo russo

La scuola oggi ha una nuova casa: occupa il vecchio edificio del Sistema Bibliotecario Vibonese, in Via Scesa del Gesù. E una nuova casa era necessaria davvero per accogliere gli studenti che hanno scelto di studiare seguendo il metodo ideato da Dom Famularo, padre spirituale e materiale di questa scuola. È lui il fondatore del marchio WIZDOM DRUMSHED SCHOOL®, di cui esistono al mondo 6 sedi, e una è proprio quella appena inaugurata a Vibo, unica in Italia! Ed è lui ad aver ideato un metodo d’insegnamento completo, basato sullo studio della tecnica, la pratica e la lettura, in cui le lezioni vengono filmate e gli studenti possono “studiarsi” grazie agli specchi dislocati nelle sale. Massimo, suo allievo, ne prosegue le orme e l’apertura della sede di Vibo è l’inizio di una nuova avventura per tutti.

L’Accademia ospiterà musicisti di fame nazionale e internazionale, uno sopra tutti è proprio Dom Famularo, protagonista delle numerose clinic organizzate con gli allievi della scuola. E altre stanno per arrivare. Del resto, l’aria internazionale della scuola la si respira già all’ingresso, dove ad accogliervi c’è il Wall of Fame, un’intera parete dedicata ai batteristi e alle batteriste (!) che hanno fatto la storia della musica, su, su fino all’ultimo piano. Lì si apre una sala dedicata ai concerti e non solo, ci ha spiegato Massimo. La sala è destinata a diventare un luogo di incontro tra le arti e  tra quanti vorranno proporre un’attività legata al mondo della cultura in generale. Quindi, fatevi sotto con le idee!!

massimo-russo-wall-of-fame-dom-famularo

Perché l’Accademia non vuole essere soltanto uno spazio in cui studiare musica, ma una casa da “arredare” come più piacerà a quelli che vorranno frequentarla.

Avete presente quando comprate una casa? La casa è vuota e quindi non vi piace. Ma siete voi a doverla arredare. E quando la avrete arredata quella casa sarà bellissima. Ecco, Vibo, la Calabria, sono come una casa vuota che aspetta solo di essere arredata. Non c’è bisogno di andare via. Dobbiamo rimanere qui e far diventare bellissima la nostra casa.

Così è finito il discorso di inaugurazione, e così vi lascio io. Coi lacrimoni, l’amaro in bocca per aver lasciato Casa mia e sempre più voglia di tornare e costruire case, palazzi e città.

Stay Calabria, stay rock! <3

Trovate l'Accademia e Massimo Russo su YouTubeFacebook, Instagram, Twitter, questo è il loro sito internet e naturalmente in sede!
virginiamcfriend

Scrivo cose e fotografo gente per lavoro ma anche no. Vivo a Sud per scelta e mangio la cipolla cruda. Presto diventerò un'allevatrice di gatti neri, nel mentre leggo molti libri, racconto storie belle di Calabria e continuo a stupirmi della poesia delle cose.