panorama-dublino-alba-fiume-liffey

Diecimillemila cose da fare in Irlanda

Quando fai un viaggio all’estero la prima cosa che pensi mentre percorri l’infinita scaletta che da terra ti porta a bordo aereo è “Dai cribbio, partiamo e tanti cari saluti”. Così, un rito scaramantico per dirsi “Lascio a terra tutto il resto e ci si rivede tra 4 giorni”.

E invece no. Certe volte parti e ti porti dietro un Virus italiano, te lo porti chessò, a Dublino, in Iralanda, così, per fargli fare un viaggio pure a lui, povero stanco Virus. Grazie amico! Grazie perché tra le diecimillemila cose da fare in Éirinn c’è di sicuro:

  1. Trovare un medico a Dublino alle 23 del sabato sera. Check. La risposta è: call a D Doc. C’è un numero magico, ve lo danno le farmacie, ‘che son tutti così gentili da sembrare di pan di zenzero. Ora, la gentilezza degli irlandesi è qualcosa di commovente: si prodigano un sacchissimo per i vostri mali e questo è il primo grande enorme motivo di stima per questo popolo. Ma andiamo avanti.

 

MANGIARE IN IRLANDA è UNA COSA SERISSIMA

Una volta stabilito che io, Jack e Virus avremmo dovuto convivere per qualche giorno abbiamo ben pensato di cibarci, giacché di bere millemilalitri di Irish Coffee e Guinness m’è stato vietato. Ora, vabbene il Fish & Chips e va bene pure la mitica Seafood Chowder ma il premio speciale in casa McFriend lo abbiamo dato alla Irish Breakfast. Signori, entra tutta in una mezza baguette, altro che!

irish-breakfast

Dublino io me l’ero immaginata un po’ diversa: meno povera, meno sporca e quasi quasi più bohemien. Colpa di Joyce, certo e sicuro, ma a sopresa l’ultimo giorno ho capito perché i dublinesi tirano tardi e fanno l’alba: perché Dublino che si risveglia riflessa nel Liffey, a quell’ora, è uno spettacolo che vale la pena vedere almeno una volta nella vita.

 

LASCIATEMI QUI, TRA I SASSI DEL BURREN IRLANDESE

Ma mica questo è l’unico spettacolo toglifiato dell’Irlanda, eh. Sì, ci sono i Cliff of Moher, che son belli alti e pure tanto spaventevoli ma io una fetta di cuore l’ho lasciata nel Burren: il deserto di roccia.

burren irlanda deserto di pietra

kinvara irlanda terra di biciclette assassine

L’enorme gentilezza degli irlandesi si tramanda di generazione in generazione e, che ve lo dico a fare, pure i giapponesi trapiantati a Dublino, che già sono un popolo assai ospitale, son così tanto gentili da farti da guida turistica. Ordunque, il nostro nuovo amico Funky Ning, proprietario di un allegro negozio di nipponerie in zona Temple Bar, consiglia vivamente di schifare i tour operator locali per fare le gitarelle fuori porta, ma piuttosto di prendere un treno, dormire un po’ qua e un po’ là e visitare tutta la West Coast: Karry e Cork in cima alla lista! Noi, scemotti, ci siam cascati e confermiamo: i one day tour sono una fesseria enorme, una gitarella da fotomaniaci, giusto il tempo di scattare una foto ricordo mossa. Il resto del tempo lo trascorri ad appiattirti il sedere in autobus e se tutto va male avrai una guida turistica dalla doppia personalità che parla gaelico.  Il tutto alla modica (!!) cifra di 45 euro. BOCCIATO!

Assolutamente promossa, invece, l’insolita verve macabra dei dublinesi: sono tutti, chiaramente, fan di Tim Burton e dei Cradle of Filth. Tanta stima. Certo ci voleva assai poco a capirlo, giacché hanno cimiteri a momenti nel giardino di casa. Fa concime pare, e poi io sono per la razionalizzazione delle risorse.

  1. scultura-gotica-dublino

Gli scultori locali sono chiaramente ispirati da Tim Burton.

COSE DA SAPERE PRIMA DI SBARCARE A DUBLINO

Veniamo ora alle faccende pratiche:

  • Dove dormire a Dublino? Tutt’intorno ad O’Connell Street c’è un riverbero di viuzze strette strette zeppo di B&B a pochi euri e pub aperti fino alle 2 di notte in cui puntualmente c’è un live a sera. Il tutto a pochi metri dalla stazione ferroviaria, dal Liffey, dal centro città, dalle fermate bus da e per l’aeroporto.
  • Come arrivare dall’aeroporto a Dublino? Ma con la linea 16 dei bus cittadini, eh. Cioè, questo è primo assaggio della cordialità irish, il primo scontro con la dura realtà della guida a destra, il primo incontro con l’autobus a due piani (ooooh) etcetera etcetera. Che senso ha lo shuttle che costa pure 2 volte di più?
  • Quanto costa un taxi a Dublino? Millemilamilioni di euri!! Ma se siete fortunati conoscerete Peter Elliott, il miglior taxista di Dublino. Io ce li spenderei 15 euro per chiacchierare con quest’omone di football e palla a mano. Vedete un po’ voi.

Siccome vi ho dato tanti utili consigli ora signori prodigatevi tutti e regalatemi per il mio trentesimo compleanno questo, d’accordo? Enjoy 🙂

specchio-gotico-nero

Salva

virginiamcfriend

Scrivo cose e fotografo gente per lavoro ma anche no. Vivo a Sud per scelta e mangio la cipolla cruda. Presto diventerò un'allevatrice di gatti neri, nel mentre leggo molti libri, racconto storie belle di Calabria e continuo a stupirmi della poesia delle cose.