Trenitalia e il Natale

Perché il Natale, al sud, è tutta un’altra storia!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come ogni anno trenitalia ha ben pensato e riflettuto a proposito dei suoi più fedeli clienti, i meridionali. Anche per il 2012 trenitalia ha trovato le soluzioni di viaggio ideali per questo target di clienti, ingegnandosi, e non poco, in termini di creatività e originalità. E sì, perché quest’anno, per raggiungere Vibo Valentia da Milano tra il 21 e il 22 dicembre potrai usufruire alla modica cifra di qualche centinaio d’euri, di una bellissima vista sul golfo di Messina. Incredibile amici? Ebbene no.

Per chi peccasse un po’ in geografia è bene precisare, come illustrato nella rozza cartina riportata in alto, che Milano si trova in Lombardia (Nord Italia), Napoli in Campania (Centro), Vibo Valentia in Calabria (Sud). E Villa San Giovanni?

Villa San Giovanni, meglio nota città dei traghetti, è la ridente località marina in provincia di Reggio Calabria, affacciata sul golfo di Messina. Si trova in Calabria ma PIU’ A SUD di Vibo Valentia.

Bene, ora che le geografia non rappresenta più un buco nero per alcuni di voi, passiamo a razionalizzare il viaggio.

Natale. Fa freddo. Partiamo con almeno due maglioni di lana e un piumino ‘che tanto, si sa, di avere il riscaldamento in treno, quella è utopia natalizia. Partiamo. Cambio numero 1  a Napoli. Ci sta. Ci siamo abituati, noi viaggiatori del Sudd. Il viaggio prosegue e toh, guarda, dal finestrino vediamo Tropea! Staremo mica transitando per il vibonese? Pare di sì, ma non importa! Torneremo in dietro tra qualche ora. Adesso si và a prendere un cornetto a Villa da Tonino (li fa anche al pistacchio!). O a mangiare un arancino sul traghetto, ‘che tanto il tempo per mettere un piede in Sicilia secondo me ce l’abbiamo prima che il treno per Vibo Pizzo riparta.

Buon Viaggio da trenitalia!

virginiamcfriend

Scrivo cose e fotografo gente per lavoro ma anche no. Vivo a Sud per scelta e mangio la cipolla cruda. Presto diventerò un'allevatrice di gatti neri, nel mentre leggo molti libri, racconto storie belle di Calabria e continuo a stupirmi della poesia delle cose.